Cosa significa sognare un lavoro

Entri in ufficio, lo guardi dritto negli occhi e gli dici tutto quello che pensi della sua leadership. Poi salti sul tuo unicorno e voli trionfante fuori dalla finestra. Purtroppo, questo bellissimo momento di gloria è stato solo (senza dubbio) un sogno. 

Ma non sei l’unico: gli straordinari sotto le lenzuola sono molto diffusi tra i dipendenti. Sognare di essere in ritardo o di andare a lavorare in pigiama è un brutto segno? 

Cosa significa sognare un lavoro

Dovresti preoccuparti che i tuoi colleghi, capi o clienti appaiano regolarmente nei tuoi sogni? Spieghiamo tutto ciò che devi sapere sul significato dei sogni di lavoro.

È normale sognare il lavoro?

Le attività professionali occupano una parte considerevole della nostra giornata. Pertanto, è naturale per noi sognare situazioni lavorative di notte. I sogni ci preparano ad affrontare determinate situazioni e ad allentare la tensione. 

Elsa Andron, psicologa organizzativa e clinica, spiega questo fenomeno: “Sogniamo di più il lavoro quando siamo più stanchi o preoccupati per una situazione o un compito che dobbiamo svolgere. 

Siamo abituati ad esplorare scenari diversi (quasi sempre negativi). Questo, inconsciamente, ci permette di prepararci e di impedire che accadano nella vita reale”. Simulando potenziali minacce, il sonno prepara il nostro cervello a evitare o risolvere rapidamente un problema.

Quando dormiamo, il cervello è libero da tutte le regole e convenzioni, abbatte le barriere e ci permette di riflettere in modo diverso. Secondo Robert Stickgold, la miscela di preoccupazioni attuali, nuove esperienze ed eventi passati ha lo scopo di stimolare la creatività

Giustapponendo situazioni e risposte apparentemente non correlate, il cervello scopre nuove possibilità e si nutre di questa “quasi-esperienza”. Alcune scoperte e opere sono frutto di sogni particolarmente sfrenati: così Giuseppe Tartini compose la sonata Il Trillo del Diavolo, Gerolamo Cardano risolse l’equazione di terzo grado e Jean de La Fontaine scrisse la favola I due piccioni.

Quando dovremmo preoccuparci di sognare il lavoro?

Il sogno fa parte di un processo complesso che ci permette di prendere le distanze e analizzare il nostro rapporto con il lavoro. 

Quindi, rivela, letteralmente o metaforicamente, ciò che ci perseguita durante il giorno. Tuttavia, a volte il sogno può superare il suo ruolo naturale di catalizzatore e riflettere un’autentica sofferenza.

Molte persone hanno incubi causati dal lavoro che possono essere un segno di stress significativo, soprattutto se si ripetono frequentemente: “Se i sogni causano disagio e diventano ricorrenti, è importante chiedersi cosa stanno cercando di avvisarci. 

Spesso, un sogno ricorrente indica una situazione della vita reale in cui ci sentiamo ingannati o intrappolati “, spiega Elsa Andron. 

Quando l’ufficio appare troppo spesso nei nostri sogni, è un messaggio del nostro cervello che ci dice di rilassarci.

“Se sogniamo troppo il lavoro, questo può indicare uno squilibrio tra vita professionale e personale, nonché una difficoltà a disconnettersi dall’ambiente professionale, che si riflette durante il sonno. È importante ascoltare questi segnali e chiedere aiuto o prendersi un po’ di tempo per noi stessi”.

Quali sono i sogni più comuni sul lavoro?

Negli anni ’50, un team di scienziati ha creato una “banca dei sogni” per consentire alle persone di registrare le proprie storie notturne. 

Sono stati condivisi più di 70.000 sogni, che hanno permesso agli specialisti di analizzare la loro ricorrenza in base al paese, al genere e persino alla professione. Quali sono i sogni più comuni e come possiamo interpretarli?

Sognare di sentirsi impotenti o di fallire

Perdere la calma in una riunione, dimenticare un documento importante o persino perdere la voce durante una presentazione professionale sono alcune delle avventure notturne più classiche. 

Sono premonizioni? No, al contrario: secondo uno studio di Isabelle Arnulf, neurologa e direttrice del reparto per i disturbi del sonno dell’ospedale francese Pitié-Salpêtrière, gli studenti che sognano di fallire un esame ottengono risultati migliori degli altri. 

L’incubo funziona, quindi, con il meccanismo cognitivo che il sogno: ci prepara ad affrontare o evitare una minaccia prima che si manifesti nella vita reale.

Sognando di essere nudo al lavoro

Arrivi con calma in ufficio quando, all’improvviso, ti accorgi di aver dimenticato di indossare i pantaloni (o le mutande). 

“Questo sogno, che spesso provoca molta ansia, può indicare che il sognatore si è ‘spogliato’ simbolicamente al lavoro nella vita reale, confidandosi o condividendo qualche dettaglio della sua vita privata, e che non ha avuto la reazione dell’ambiente professionale che era previsto. 

Rappresenta la vergogna che proviamo quando ci spogliamo senza risultati positivi”, spiega Elsa Andron.

Ci sono molti altri esempi, come sognare il tuo capo, che hai lasciato il tuo lavoro, ecc. In conclusione, sognare il lavoro è un processo naturale che serve a scaricare le tensioni, prepararsi a situazioni impreviste e interiorizzare le informazioni. 

Finché i sogni non diventano molto negativi o ricorrenti, possiamo considerarli come una naturale e salutare valvola di sfogo. Quindi torna sul tuo unicorno e approfitta di un cervello sconfinato per lasciare che il tuo inconscio si esprima.

Potrebbe piacerti anche......

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.