Significato e Simbolismo del Numero 3

Il numero 3 è il numero della fortuna. I pitagorici insegnavano che il numero tre era il primo vero numero.

Tre è il primo numero che forma una figura geometrica: il triangolo. Tre era considerato il numero dell’armonia, della saggezza e della comprensione.

Significato e Simbolismo del Numero 3

Significato del numero 3

Tre è il numero di volte:

  • Passato presente futuro
  • Nascita Vita Morte
  • Inizio Medio Fine
  • Tre è il numero del divino.
  • Tre è un numero sacro in molte religioni.
  • Nel rituale molte azioni vengono eseguite tre volte.

Tre è il numero della magia

  • Conosciamo tutti l’espressione “terza volta fortunato”.
  • Nelle fiabe il tre è spesso il numero magico.
  • Agli eroi e alle eroine vengono spesso offerte tre scelte o tre prove. Superano le difficoltà al terzo tentativo.

Principi etici

Nello zoroastrismo ci sono tre principi etici

  1. Humata: pensare bene
  2. Hukhta: parlare bene
  3. Huveshta: agire bene

Divorzio musulmano

Secondo la legge musulmana un uomo può divorziare da sua moglie ripetendo tre volte la frase “Io divorzio da te”.

Città utopica

Platone divise la sua città utopica in tre popolazioni: Operai – Guardiani (guerrieri) – Filosofi (governanti)

Gli Anelli Borromeam

  • I tre anelli Borromeam sono tre anelli interconnessi.
  • Se un singolo anello viene rimosso, i due anelli rimanenti cadranno a pezzi.
  • Questo è stato usato per secoli come simbolo di “forza nell’unità” in molte parti del mondo.
  • Il simbolo dei tre anelli che sono intrecciati è anche conosciuto come “Il treppiede della vita”. I cristiani possono usare “Il tripode della vita” per simboleggiare la Trinità; Padre, Figlio e Spirito Santo.

Premio Nobel per la pace

Sulla medaglia del Premio Nobel per la pace è incisa l’immagine di tre uomini nudi. L’iscrizione recita: Pro pace et fraternitate gentium, tradotto “Per la pace e la fratellanza degli uomini”. La medaglia è stata disegnata da Gustav Vigeland.

Valknut

Il simbolo di tre triangoli intrecciati si chiama Valknut. Era usato in epoca vichinga come simbolo per i morti uccisi.

Valknut è associato al dio nordico Odino. I Vichinghi credevano che Odino avrebbe protetto i guerrieri morti che morirono nel suo nome. Credevano che avrebbero trascorso la loro vita ultraterrena nel Valhalla appartenente a Odino.

Il nome significa “Nodo degli uccisi”.

Colori primari

Sono necessari solo tre colori primari per mescolare la maggior parte degli altri colori; rosso, giallo e blu.

3 bugie

Secondo Benjamin Disraeli (primo ministro britannico, 1804-1881) ci sono tre gradi di menzogna: Bugie – Maledette bugie – Statistiche

Anniversario

Nel mondo occidentale, la pelle segna tradizionalmente il terzo anniversario.

La Triplice Dea

  • La Tripla Luna/La Triplice Dea.
  • Mostra i suoi tre aspetti come fanciulla, madre e vecchia.
  • È spesso usato dalla Wicca.

Astrologia e Tarocchi

I Gemelli sono il terzo segno zodiacale dello Zodiaco. (21 maggio – 21 giugno) Il numero tre è il numero di Giove.

  • Il numero tre è fortunato per il Sagittario.
  • Nei Tarocchi, tre è la carta dell’Imperatrice.
  • L’imperatrice è sinonimo di creazione e crescita. Riservato avverte di inerzia.

Il Trifoglio

Il trifoglio, il trifoglio, è un simbolo dell’Irlanda.

San Patrizio insegnò il cristianesimo in Irlanda. Ha usato la copertina a tre foglie per spiegare il concetto della Santissima Trinità (Il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo) nel cristianesimo.

San Patrizio morì il 17 marzo 461.

Il 17 marzo è celebrato come la sua festa e chiamato il giorno di San Patrizio.

Il Leprecauno: Tre Desideri

Nel folklore irlandese c’è un detto:

“Se catturi un Leprechaun e lo lasci libero, il Leprechaun ti esaudirà tre desideri.”

Petali del fiore dell’iris

Immagine dalla rivista botanica, 1792  
  • Il fiore dell’iris era un simbolo di potere nell’antico Egitto.
  • Era spesso posto su scettri di governanti e re. I tre grandi petali del fiore di iris simboleggiano:
  • Fede – Sapienza – Coraggio
  • Il fiore dell’iris prende il nome dalla dea messaggera greca, Iris. Era anche vista come l’arcobaleno. I fiori di iris sono stati piantati sulle tombe delle donne.
  • Gli antichi greci credevano che la dea Iris avrebbe condotto le donne morte negli Inferi.

La Troika

  • La parola “troika” è una parola russa per trio, tripletta o trio.
  • Una Troika è una slitta trainata da tre cavalli.
  • Troika è anche il nome di una danza tradizionale russa. I ballerini ballano in gruppi di tre.
  • Una Troika significa anche un comitato composto da tre membri.
  • Durante il governo di Stalin, la Troika è stata utilizzata per accelerare i processi contro le persone accusate di crimini politici.
  • In questo senso una Troika era composta da tre giudici e sostituiva il normale sistema legale.

Tre cereali

Un’antica superstizione britannica afferma che è una fortuna trovare tre cereali integrali in una pagnotta di pane.

Un’altra superstizione sul pane dice che se togli tre pagnotte di pane contemporaneamente dal forno, la morte di qualcuno che conosci avverrà entro un anno.

Stele di Rosetta

Le tre lingue della Stele di Rosetta – La Stele di Rosetta contiene iscrizioni in tre lingue: demotico (egiziano), geroglifico e greco classico.

La Stele di Rosetta ha contribuito a rivelare i segreti della scrittura geroglifica. È in mostra al British Museum di Londra.

Re morti

Tre re inglesi sono morti in battaglia. 1. Harold II – 14 ottobre 1066 2. Riccardo Cuor di Leone – 6 aprile 1199 3. Riccardo III – 22 agosto 1485

Terzo Presidente

  • Thomas Jefferson è stato il terzo presidente degli Stati Uniti. 1801 – 1809.
  • Jefferson fu il principale autore della Dichiarazione di Indipendenza.
  • Possedeva molte centinaia di schiavi. Jefferson approvò una legge nel 1807 per abolire la tratta degli schiavi.

Era fortemente contro la Bank of America dicendo che gli istituti bancari sono più pericolosi degli eserciti permanenti.

Animali

  • Il polpo ha tre cuori.
  • I cammelli hanno tre palpebre.
  • I gatti hanno una terza palpebra. Si chiama haw.

Sonetto 3 di William Shakespeare

Numero 3 nella Bibbia

  • Tre è il numero della Santissima Trinità di Padre, Figlio e Spirito Santo.
  • Tre magi andarono da Gesù portando tre doni; oro, incenso e mirra.
  • Gesù ha diffuso il cristianesimo per tre anni – secondo il Vangelo di Giovanni.
  • Gesù predisse che Pietro avrebbe negato di conoscerlo tre volte prima che il gallo cantasse. (Luca 22:34)
  • Gesù è risorto dai morti il ​​terzo giorno.

Gesù ha parlato del suo triplice ruolo:

  • la via – la verità – la vita
  • “Gesù gli disse: «Io sono la via, la verità e la vita; nessuno viene al Padre se non per mezzo di me». Giovanni 14:6

La conversione di Saulo (Paolo) al cristianesimo

Saulo stava andando a Damasco quando cadde a terra sentendo la voce di Gesù che chiedeva: “Saulo, Saulo, perché mi perseguiti?”

  • Quando aprì gli occhi non riuscì a vedere nulla. “E per tre giorni rimase senza vista e non mangiò né bevve”. Atti 9:9.
  • Saulo si convertì al cristianesimo e in seguito fu conosciuto come Paolo.
  • Paolo soffrì “Tre volte sono stato battuto con le verghe. Tre volte sono naufragato». 2. Corinzi 11:25

Tre angeli

Tre angeli visitarono Abramo annunciando che sua moglie, Sara, avrebbe dato alla luce un figlio. (Genesi, capitolo 18)

Tre figli

Noè ebbe tre figli: Sem – Cam – Iafet La storia di Noè è in Genesi capitolo 7 -10

Giona nella balena

Altare di Nicholas of Verdun, Klosemeuburg, Austria
  • Giona trascorse tre giorni e tre notti nel ventre di una balena.
  • “E il Signore stabilì che un grande pesce inghiottisse Giona; e Giona rimase nel ventre del pesce tre giorni e tre notti” Il Libro di Giona 1:17
  • “Poiché come Giona rimase tre giorni e tre notti nel ventre di una balena, così il Figlio dell’uomo starà tre giorni e tre notti nel cuore della terra”. Matteo 12:40

3 Giorni in prigione

Giuseppe fu nominato governatore dopo aver interpretato con successo i sogni del faraone.

Quando i suoi fratelli arrivarono in Egitto per comprare il grano, non riconobbero Giuseppe.

Giuseppe li mise in prigione per tre giorni. Genesi capitolo 42.

La tentazione di Cristo

Dopo che Gesù fu battezzato, digiunò per 40 giorni e 40 notti nel deserto.

Durante questo periodo Satana tentò tre volte di tentare Gesù. Satana non ha avuto successo.

  1. Satana chiese a Gesù di trasformare la pietra in pane. Gesù rispose: “Non di solo pane vivrà l’uomo, ma di ogni parola che esce dalla bocca di Dio”. Matteo 4:4
  2. Satana chiese a Gesù di saltare da un pinnacolo e di affidarsi agli angoli per salvarlo. Gesù gli disse: «Non tentare ancora il Signore Dio tuo». Matteo 4:7
  3. Satana chiese a Gesù di adorare il diavolo in cambio di tutti i regni del mondo. Allora Gesù gli disse: “Vattene, Satana! poiché è scritto: “Adorerai il Signore Dio tuo e a lui solo servirai”. Matteo 4:10

Gesù ha risuscitato tre persone dai morti

  1. L’unico figlio di una vedova di Nain. Luca 7:11-14
  2. La figlia del capo religioso di Giairo. Voto 35 – 42
  3. Lazzaro di Betania, fratello di Maria e Marta. Giovanni 11:1-44

Parabola del Buon Samaritano

“Un uomo scendeva da Gerico e cadde in mezzo a ladroni, i quali lo spogliarono, lo picchiarono e se ne andarono lasciandolo mezzo morto”. Luca 10:30

Tre persone sono arrivate sul luogo in cui l’uomo giaceva mezzo morto:

  1. Un prete – passato senza aiuto
  2. Un levita – passato senza aiuto
  3. Un Samaritano – ha mostrato misericordia e si è preso cura di lui

numerologia 3

Numero 3 nel buddismo: i tre gioielli

Troviamo il numero tre nella Tiratana buddista. La Tiratana è anche conosciuta come i Tre Gioielli del Buddismo.

I 3 cerchi sono simbolici per:

  1. Il Buddha
  2. Il Dharma (i suoi insegnamenti)
  3. Sangha (i suoi seguaci)

Il simbolo dei Tre Gioielli mostrato su un’impronta di Buddha.

Giornata dei litigi

Il terzo giorno del capodanno cinese è spesso chiamato il “giorno dei litigi”. Le persone eviteranno di visitare la famiglia e gli amici in questo giorno in quanto potrebbero causare litigi. Una visita al tempio è una scelta migliore.

Buddismo – I 3 difetti cardinali

Al centro stesso del Samsara, la Ruota della vita, ci sono tre simboli dei difetti cardinali degli umani.

  • Il maiale che simboleggia l’avidità
  • Il serpente che simboleggia l’odio
  • Il gallo che simboleggia l’illusione

La Santissima Trinità nell’Induismo

Tre è il numero sacro per la Trimurti/Trinità di Brahma, Vishnu e Shiva.

Questi tre dei costituiscono l’Unico Dio Supremo, Brahman:

  • Brahma – il creatore del mondo
  • Vishnu – il conservatore del mondo
  • Shiva – il distruttore del mondo

Un tilak è un segno religioso sulla fronte. I devoti di Shiva possono spesso essere visti usare un tilak di tre linee orizzontali. (I devoti di Vishnu usano un tilak di due linee verso l’alto.)

All’inizio delle cerimonie religiose, è comune che il sacerdote prenda l’acqua con la mano destra e la beva.

Questo viene ripetuto tre volte. Questo si schiarisce la gola prima che inizi il canto, può farlo con chiarezza ed è assolto dal peccato. Questo si chiama “Aachman”.

3 scimmie sagge

Giappone – Le tre scimmie sagge

  • Non sentire il male
  • Non dire malvagità
  • Non vedere il male

Le tre scimmie sagge – Santuario Toshogu, Giappone. La filosofia delle tre scimmie:

Kikazaru: coprendosi le orecchie per non sentire il male.

Mizaru: coprendosi gli occhi per non vedere il male.

Iwazaru: coprendosi la bocca per non parlare male.

Baku – Il mangiatore di sogni

  • Baku ha le sue origini in Giappone e Cina. È una strana, ma carina creatura ibrida con molti animali diversi.
  • Baku ha il potere di mangiare gli incubi.
  • I brutti sogni attraversano l’apparato digerente di Baku e vengono totalmente eliminati, lasciando al suo posto la serenità.
  • Baku consumerà incubi su richiesta.
  • La superstizione vuole che una persona che sta vivendo un incubo debba chiamare tre volte Baku; “Mangialo, Baku”.

Il fiume dei tre incroci – Buddismo giapponese

Il fiume dei tre incroci è anche chiamato fiume Sanzu.

È il fiume che i morti devono attraversare. Ci sono tre diversi punti in cui i morti possono attraversare il fiume.

Il karma (azioni buone e cattive della persona) determina a che punto i morti possono attraversare il fiume.

  1. Il ponte – la persona morta con un karma molto buono può usare il ponte per passare dall’altra parte.
  2. Il guado – la persona morta con azioni buone e cattive può attraversare il fiume a questo punto.
  3. L’acqua inquinata da raccapriccianti serpenti.

La persona morta con azioni malvagie deve attraversare il fiume a questo punto.

Il festival delle bambole

I giapponesi celebrano Hina Matsuri, (Festival delle bambole) il 3 marzo, terzo giorno del terzo mese. Il Festival delle bambole è anche conosciuto come “Giornata delle ragazze”.

In precedenza si credeva che le bambole potessero allontanare gli spiriti maligni e le malattie. Le bambole venivano mandate a galleggiare lungo il fiume, per portare via i guai.

Ora le bambole vengono visualizzate su piattaforme speciali in casa. Anche le bambole vengono spedite in mare.

Questo è un giorno speciale dedicato alla felicità e alla protezione delle ragazze.

Dea del Sole – 3 Simboli

  • Shinto – I tre simboli della dea del sole
  • Lo Specchio – simbolo di verità e saggezza
  • Il gioiello simbolo della compassione
  • La Spada – simbolo di forza e coraggio
  • Questi simboli sono associati alla dea del sole, Amaterasu.

Giornata della Cultura – Giappone

In Giappone si celebra Giorno Cultura il 3 novembre rd .

È una festa nazionale e il prestigioso premio “Ordine della Cultura” viene assegnato a una persona lodevole che ha promosso l’arte, la scienza o la cultura.

Il premio viene consegnato personalmente dall’Imperatore.

  • I festival culturali si svolgono in tutto il paese.
  • Il Tomoe simboleggia i tre fondamenti della filosofia shintoista.
  • Le tre fiamme del simbolo Tomoe rappresentano la Terra, i Cieli e l’Umanità.

Numero 3 nella mitologia

Nella mitologia, spesso vengono in gruppi di tre…

Creare l’umanità – Maya

Secondo il Popol-Vuh, ci sono voluti tre tentativi per creare l’umanità.

  1. 1. Il primo uomo era fatto di argilla, ma fu distrutto da un’alluvione.
  2. 2. Il secondo uomo era di legno, ma fu spazzato via da una tempesta.
  3. 3. Il terzo era fatto di mais, da cui tutti discendiamo.

Inanna – Rose from the Dead dopo 3 giorni

  • Inanna Rose from the Dead dopo tre giorni e tre notti – Sumerian
  • Inanna, la Regina del Cielo e della Terra, scese negli Inferi per partecipare al funerale di suo cognato.
  • Ereshkigal (sua sorella) era la Regina degli Inferi, che era un luogo oscuro e tetro. Dopo il suo arrivo Inanna è stata uccisa.

Per tre giorni e tre notti il ​​suo cadavere rimase appeso a un gancio.

Enki (il dio dell’acqua dolce, della magia e della cultura), creò due creature senza sesso e le mandò negli Inferi per salvare Inanna.

Il terzo giorno, Inanna tornò nel mondo dei vivi. Sua sorella aveva chiesto che qualcuno prendesse il suo posto negli Inferi.

Quando Inanna scoprì che suo marito, Dumuzi, non aveva pianto la sua morte, fu furiosa e gli ordinò di prendere il suo posto negli Inferi.

Dumuzi era terrorizzato e cercò di scappare, ma una mosca informò opportunamente Inanna dove si trovava.

La sorella di Dumuzi era molto disperata e si offrì di prendere il suo posto.

Alla fine fu deciso che Dumuzi avrebbe trascorso metà dell’anno negli Inferi e sua sorella l’altra metà.

Manuk Manuk – Sumatra

Manuk Manuk era il nome del favoloso pollo blu. Questo pollo blu apparteneva al dio supremo. Il giorno in cui Manuk Manuk depose tre enormi uova. Da queste tre uova sono emerse tre nuove divinità. Questi tre dei hanno creato i tre diversi livelli dell’universo;

  1. Il paradiso (mondo superiore),
  2. La terra (mondo inferiore)
  3. Il mondo sotterraneo.

Il dio/spiriti dell’ingresso

Nell’antica Roma c’erano dei e dee per quasi tutto. L’ingresso di una casa era protetto da tre divinità diverse. Avevano il potere di impedire ai demoni malvagi di entrare in casa. Cardea era particolarmente brava a tenere al sicuro i bambini piccoli di notte.

I tre dei erano:

  1. Forculus – dio delle porte
  2. Cardea – dea delle cerniere e delle maniglie delle porte
  3. Limentinus – dio delle soglie

Antica Babilonia

L’antica Babilonia raccontava storie degli dei creatori della trinità.

I loro nomi erano:  Anu – Bael – Ea

I 3 sovrani della mitologia greca

Nel mito greco tre fratelli Zeus, Poseidone e Ade erano ciascuno le regole dei loro mondi.

  1.  Zeus – governatore del cielo
  2. Poseidone – dominatore del mare
  3. Ade – sovrano degli inferi

I loro equivalenti nel mito romano erano Giove, Nettuno e Plutone.

Le 3 Grazie / Beneficenza

Le tre Grazie (mito romano) erano seguaci della dea Venere.

  • Nel mito greco erano chiamate le tre Carità ed erano seguaci di Afrodite.
  • Afrodite era la dea dell’amore. Nella mitologia romana si chiama Venere.
  • Le tre Grazie hanno dato bellezza al mondo.

Ogni essere umano attraente potrebbe ringraziare le tre Grazie per il dono della bellezza. Scelsero gli umani che avrebbero ricevuto il dono della bellezza fisica.

Le Moere

Nella mitologia romana le Moere erano chiamate le Parche.

  1. Il primo era conosciuto come “The spinner”. Ha teso la rete della vita degli umani. Il suo nome era Cloto nella mitologia greca e Nona nella mitologia romana.
  2. Il secondo era conosciuto come “The Dosator”. Decise quanto tempo doveva vivere ogni essere umano. Il suo nome era Lachesis nella mitologia greca e Decima nella mitologia romana.
  3. Il terzo era conosciuto come “L’inevitabile”. Ha tagliato il filo della vita quando era ora che qualcuno morisse. Il suo nome era Atropo nella mitologia greca e Morta nella mitologia romana.

Nella mitologia norrena ci sono dee parallele chiamate Norne.

Gli antichi romani e gli antichi greci credevano che le prime sette vocali fossero state inventate dai Moeraes/Fate.

Le Erinni

  • Le Tre Erinni erano dee della vendetta. Nel mito romano erano chiamate “le Furie”.
  • Erano molto temuti perché non mostravano pietà.
  • Erano particolarmente arrabbiati con chiunque avesse ucciso un membro della famiglia.

Le 3 Esperidi

In alcune versioni del mito ci sono Tre Esperidi. In altre Versioni del mito, ci sono Sette Esperidi.

  • Erano le figlie della Stella della Sera, Espero. Insieme al serpente, Ladone, custodivano l’albero con le mele d’oro.
  • Il giardino con l’albero si trovava all’estremo ovest, oltre il tramonto.
  • Atlante portava il globo celeste sulle spalle vicino al giardino.

L’albero con le mele d’oro era un dono di Gaia (madre Terra) a Era (dea regina) quando sposò Zeus (dio principale). Le tre Esperidi erano: Hespera – Ægle – Erythea

Il sacro tripode dell’antica Grecia

Il treppiede era sacro al dio Apollo.

Nell’Oracolo di Delfi la sacerdotessa, Pythia, prendeva posto sul treppiede prima di entrare in trance.

I treppiedi erano anche ampiamente usati dalla gente comune come alter.

Cerbero

  • Cerberus era l’orribile cane da guardia a tre teste degli Inferi.
  • Il suo compito era fermare chiunque cercasse di tornare nella terra dei vivi.
  • Cerberus era la progenie dei mostri Tifone ed Echidna.

I giudici degli inferi

“Rapimento dell’Europa” Rembrandt, 1632. Il J. Paul Getty Museum, Los Angeles, USA.

I tre figli di Europa (mito greco)

I tre giudici degli Inferi erano i tre figli di Europa e Zeus. I loro nomi erano Minosse, Radamanti e Sarpedonte.

L’Europa era la nipote di Poseidone (il dio del mare). Zeus la vide sulla spiaggia in Fenicia (Libano).

Si trasformò in un bellissimo toro.

Europa è salita sul dorso del toro (Zeus). Il toro saltò in acqua e nuotò attraverso il mare fino all’isola di Creta. Zeus ha rivelato chi era veramente sulle rive di Creta.

Dalla loro unione nacquero tre figli. Questi tre figli sono diventati giudici degli Inferi, dopo la loro morte.

Ecate, la dea dai tre volti

(Ecate – mito greco, curiosità, mito romano)

Ecate era la dea dei terreni agricoli, della terra e della fertilità durante il giorno. Potrebbe anche aiutare le donne durante il parto.

Si diceva anche che offrisse protezione ai viaggiatori, perché poteva vedere in tutte le direzioni agli incroci pericolosi.

Statue a tre facce di Ecate si trovavano spesso ai bivi della strada guardando in tre direzioni.

Di notte era una dea della luna. Durante la notte era associata alla magia e alla stregoneria.

Era la protettrice di streghe, stregoni e maghi. Ecate potrebbe sembrare piuttosto sinistro. Era accompagnata da un branco di cani spettrali e spaventosi.

Gli antichi greci offrivano cibo in questi luoghi per compiacere Ecate o se avevano bisogno di fare qualche atto magico che richiedesse la sua approvazione e benedizione.

Ecate era associata alle tre fasi lunari.

Numero 3 nella mitologia norrena

Foto di Ludwig Burger, 1882

Le tre Norne erano le dee del Destino.

I loro nomi erano

  1. Urd (destino),
  2. Verdani (Presente)
  3. Skuld (Futuro).

Sedevano filando il filo della vita e avevano il potere di decidere il destino di ogni essere umano, dio, gigante e nano.

Nella mitologia greca e romana ci sono dee parallele chiamate Moere e Parche.

Le 3 radici di Yggdrasil – L’albero della vita

1.- La prima radice è andata ad Asgard, dove vivevano gli dei. Sotto questa radice c’era il pozzo chiamato Urd.

I Norn versarono l’acqua da questo pozzo sopra Yggdrasil per mantenere sano l’albero.

2.- La seconda radice è andata a Jotunheim, dove vivevano i Giganti. Sotto questa radice c’era bene Mimes. Il mimo era considerato dotato di grande saggezza.

Odino (il dio principale) una volta ha barattato un occhio per il privilegio di bere da questo pozzo e ottenere così grande saggezza.

3.- La terza radice è andata a Niflheim, l’orribile mondo sotterraneo.

Il pozzo sotto questa radice era chiamato Hvergelmir.

La storia della creazione nella mitologia norrena

All’inizio dei tempi, prima che il mondo fosse creato, c’erano tre diverse aree:

  • Niflheim – Terra di nebbia
  • Ginnungagap – il grande vuoto tra Niflheim e Muspelheim
  • Muspelheim – Terra di fuoco
  • A Ginnungagap si formò il primo Jotun (troll). Il suo nome era Ymir.

Anche a Ginnungagap risiedeva la mucca primordiale di nome Audhumla. A Ymir piaceva bere il latte dai capezzoli della mucca. Audhumla amava il sale. La mucca trovò una roccia salata e iniziò a leccarla.

  1. Il primo giorno i capelli sono usciti dalla roccia.
  2. Il secondo giorno dalla roccia crebbe una testa.
  3. Il terzo giorno il resto del corpo emerse dalla roccia.

Il primo dio (Aesir) era stato creato. Il suo nome era Buri. Buri sarebbe diventato il nonno di Odino.

Creazione del mondo – Mitologia norrena

Tre fratelli hanno creato il mondo. Nel mito norreno i tre fratelli, Odino, Vili e Ve, uccisero il primo mostro vivente chiamato Ymir e crearono il mondo dalle sue parti del corpo.

  • Il sangue è diventato gli oceani.
  • La carne divenne la terra.
  • Le ossa si trasformarono in montagne.
  • I denti si trasformarono in pietre.
  • I capelli si sono trasformati in piante.
  • Il cervello lo hanno vomitato in aria ed è così che sono state create le nuvole.
  • I fratelli hanno creato i primi due umani. I tre fratelli stavano camminando sulla spiaggia.
Immagine di Ask ed Embla di Robert Engels (1866 -1920)

Trovarono due alberi; alcuni dicono due pezzi di legno di due alberi. Da questi due alberi i tre fratelli crearono i primi due umani.

Hanno chiamato l’uomo, Ask. È stato fatto dall’albero di frassino.

Hanno chiamato la donna, Embla. È stata fatta dall’albero di olmo.

  1. Odino soffiò l’alito della vita in Ask ed Embla.
  2. Vili ha dato loro movimento e menti intelligenti.
  3. Abbiamo dato loro forma, udito, vista e parola.

I 3 Fimbulwinter

  • I Fimbulwinter furono tre inverni successivi rigidi ed estremamente freddi senza estate in mezzo.
  • I tre Fimbulwinter furono gli ultimi tre inverni prima del Ragnarok (la fine del mondo).

Fimbul significa “grande”. Si può notare che c’è stato un cambiamento climatico nell’età del bronzo intorno al 650 aC

Heimdall

Tre notti – Tre amanti – Tre classi sociali

Heimdall era il dio che custodiva il ponte dell’arcobaleno (Bifrost). Era figlio di nove madri.

Una volta si travestì da mortale, facendosi chiamare Rig.

  1. Ha visitato una coppia povera e ha cenato con loro. Fu invitato a dormire nel loro letto. Tre notti ha dormito nel loro letto. Quando il marito dormiva profondamente, faceva l’amore con la moglie. Nove mesi dopo la moglie diede alla luce un figlio. Questo ragazzo divenne l’antenato dei servi.
  2. La seconda coppia che ha visitato stava meglio. La stessa cosa è successa in questa casa. La moglie ha dato alla luce un figlio, è diventato l’antenato dei contadini.
  3. La terza coppia viveva in una casa benestante. Di nuovo passò tre notti a fare l’amore con la moglie mentre il marito dormiva. Suo figlio divenne l’antenato della nobiltà. Così i Vichinghi spiegarono che le tre classi sociali furono create dall’Heimdall, il dio arcobaleno.

I 3 figli di Loki

Loki era un jotunn (gigante) e un dio. Visse con gli dei e causò loro molti problemi. Ha avuto tre figli famosi.

  • 1. Hel – Era la sovrana degli Inferi chiamata Niflheim. Coloro che morivano di malattia o di vecchiaia venivano mandati a Hel. Non era un posto piacevole.
  • 2. Fenrir – Fenrir era il lupo raccapricciante, che alla fine avrebbe ucciso Odino (il dio principale) a Ragnarok, la fine del mondo.
  • 3. Jormungand (Serpente di Midgard) – Il serpente enorme e mostruoso. Odino gettò il serpente nel mare che circonda tutte le terre. Hel, il sovrano degli Inferi aveva un cavallo a tre zampe. Il cavallo a tre zampe si chiamava Helhest.

Gullveig – Morto 3 volte

Morto tre volte e resuscitato tre volte Gullveig era un maestro di stregoneria e magia nera.

Si è presentata misteriosamente ad Asgard (la casa degli dei).

Era piena di avidità per l’oro e il potere.

Gullveig è stata descritta come una donna malvagia. Gli dei decisero di ucciderla.

Gli dei la pugnalarono con una lancia e la gettarono nelle fiamme.

Tre volte l’hanno bruciata. Tre volte Gullveig è tornato in vita.

Potrebbe piacerti anche......

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.